mercoledì 26 dicembre 2012

di Natale e compleanni

Amore,
Natale è appena passato e con questa festa si chiude un mese fatto di regali continui per te, che il due dicembre hai compiuto due anni..
Due anni.
E Dio solo sa quanto veloci siano trascorsi questi due anni.. e come io stessa mi faccia tenerezza se ripenso a come ero io due anni fa, quando ti tenevo in braccio la prima volta.. e a tutte le prime volte che abbiamo superato insieme.
Ora noi siamo una famiglia felice, unita, ci amiamo follemente e tu sei veramente un bambino splendido.
Come tutti fai capricci e ti impunti peggio di un asino quando decidi che una cosa la vuoi o no, ma rientra nel gioco tutto questo.. e quindi generalmente se una volta mi arrabbio le altre due cerco dei modi per convincerti senza scontri (che devo sopravvivere anche io!)

Stasera mentre ci facevamo le coccole e tu ti scolavi il tuo biberon di latte mi sono fermata ad annusare quel magico profumo di latte e cremine varie che ormai è raro.. tu bevevi e io mi drogavo di quel magico profumo proprio dei bambini che mi manca in modo tremendo..

E volevo dirti che non manca solo a me. Giusto un paio di settimane fa tuo padre dal nulla se n'è uscito chiedendoti se avresti preferito un fratellino o una sorellina..
al ché io ovviamente sono rimasta basita, senza parole, stupefatta, e poi tanto felice.. dovevi arrivare tu nano a fare i miracoli eh??
Volevo dirti che tutti adorano le tue canzoni, da Fra Martino a Jingle Bells..
io personalmente sono rimasta a bocca aperta quando ti ho sentito recitare a memoria una filastrocca che abbiamo ripetuto insieme un milione di volte.. ok, ovviamente te la sei sentita tutti i giorni, ma mai avrei pensato che me l'avresti un giorno detta tu senza incertezze! 
Per Natale hai ricevuto i tuoi regalini e sei stato felice.. essendo un mese che non fai altro che scartare regali credo che tu sia entrato in un mood dal quale sarà dura staccarsi! PEr adesso goditi queste due settimane di pausa..
ti voglio bene, piccoletto mio!

giovedì 15 novembre 2012

yes, we can (forse!)

Questa settimana sono stata alla ricerca disperata della tesi di laurea.. vabbè che mancano due lunghiiissimi anni all'agognato pezzo di carta abilitante, ma intanto meglio prendersi avanti no? che si sa come vanno queste cose!  naturalmente, dopo lunga e attenta riflessione, dopo aver appurato che a me le cose facili e veloci praticamente non mi piacciono.. mi sono imbarcata in una nuova sfida.. una tesi in latino. Sarà da ridere! (Massì dai, non sarà mica così un dramma no? in caso se qualcuna di voi lo sa bene posso chiedere un aiutino vero?:)))

Non posso credere che tra due settimane il nanozzo compia due anni.. a volte mi sembra passata una vita da quel momento, altre volte mi dico che veramente sembra ieri.. tutte le emozioni di quel momento sono qui vicine e Dio solo sa quanto non avrei voglia di riprovarle!
Tra l'altro, giusto la settimana scorsa, dal nulla, senza nessunissimo presagio, Lui fa al nanetto"Ma dimmi un po', lo vorresti un fratellino? e una sorellina?".
Nessuna risposta dal nano, che ovviamente fiuta nell'aria la possibilità di essere spodestato dal suo trono di attenzioni.
Mamma allibilta.
Se solo penso a quanto ci ho messo per convincerlo per provarci con Mattia, e soprattutto al momento in cui l'ho posto di fronte ad un aut-aut (eh si, le buone maniere non avevano funzionato!!).
Questo nano fa veramente miracoli!

domenica 28 ottobre 2012

pillole di nanese

Rivolto alla mamma, incurante del fatto che stia parlando con la nonna, per chiedere la dovuta attenzione:

Mamma, NO PARLARE, vedi quaaaa!!! 


Accarezzando i capelli ingellati duri come pali della luce del cugino:


Che MOBBIDOOO!!


Bevendo il latte: quando la tanto amata bevanda non è né troppo calda né troppo fredda... che cos'è??: 


E' PEFFETTOOO!!!


martedì 23 ottobre 2012

ah, boccuccia di rosa

.. che se andiamo avanti così mi tolgono la patria potestà.

In macchina, al ritorno dal nido.

Mamma, evidentemente contrariata per il fatto di trovarsi dietro ad una persona alquanto spavalda nella guida che taglia allegramente la strada, incurante di chi sta dietro.. inizia a smadonnare (per la sacra legge del "quando ci vuole ci vuole") e ovviamente non esce solo un "accipicchiolina".

Superata la macchina, e sbollito il momento di rabbia, la madre con fare contrito si rivolge al nano

"amore scusa, la mamma ha sbagliato".

Il nano risponde
"Eh mamma sbajiato. Eh casso".

Devo trovare assolutamente qualcuno di credibile a cui dare la colpa.



lunedì 15 ottobre 2012

di naniche affermazioni

Al nonno:  (evidentemente contrariato per una palla lanciata male)

Nonno!! no tira così! monnnello!!

A Tigro: (pupazzo accusato di usurpare il suo posto nella moto di sua proprietà)

Tigrotto nooooo!! guida Mattia!! Cativoooo!!
(e sbaaam!! il povero pupazzo viene scaraventato in malo modo per terra.. poraccio!)


Al gatto dei nonni

Micettooo.. no lìì.. E' pericolosooo!!!


Cosa sto creando?? seriamente eh??

mercoledì 3 ottobre 2012

la scoperta dell'acqua calda

Prendo spunto da un post scritto da una amica blogger per fare due riflessioni sull'idea di essere mamma ma anche donna (vorrei dire anche che prima si è donne.. nel senso che si abita nella propria pelle e ci si deve/dovrebbe stare bene!) 
Due anni fa se il mio uomo mi avesse chiesto di farmi più carina, di cercare di essere un pochino più femminile lo avrei preso a scarpate in faccia. Lui ovviamente non mi ha mai posto tale quesito.. del resto io non mi sono fatta conoscere da lui come una vamp!!!! per poi deludere le sue aspettative!!
 
Però dopo la gravidanza qualcosa è cambiato. Io onestamente non posso dire di sentirmi perfettamente a mio agio con il mio corpo. Mi sento, sono, un po' trasandata.. dovrei correre, muovermi, fare qualche sport, cercare dei momenti esclusivi per sentirmi in forma.. ma come si fa? mi ritaglio delle mezz'ore una tantum per una pedalata io e il lettore mp3, qualche volta vado a nuotare.. e ogni volta torno a casa riprometterndomi di rifarlo il giorno dopo.. cosa che quasi sempre non si verifica.. perché ci sono cose più importanti di me, i vestiti non si stirano da soli, già Mattia passa la sua giornata fino alle quattro al nido.. quella mezz'ora è comunque del tempo che tolgo a lui no?
E quindi così,  io almeno sono sempre in bilico fra quei vorrei, ma non posso, non riesco, quel maledetto "non ho tempo".
E' un po' frustrante.. in fondo cosa si chiede se non un po' di tempo?? se qualcuno per Natale mi regalasse delle ore solo per me credo mi farebbe un grande dono!!
Il mio compagno va spesso a correre.. macina km sukm.. del resto lui è un maratoneta e quindi è lecito aspettarsi questo.
Io non ho il tempo che ha lui a disposizione per correre, pertanto mi arrangio come posso. Devo dire, però, di aver scoperto una banalità da qualche tempo.. la meravigliosa banalità del truccarsi! dell'eliminare almeno esteticamente un po' di occhiaie e un po' di fatica dal viso.. Ora, è una banalità e sicuramente questo post potrebbe intitolarsi "la scoperta dell'acqua calda"* ma veramente il fatto di presentarsi in modo un po' più carino rispetto al solito mi ha aperto un mondo nuovo.. cioè... voi non potete capire la quantità di complimenti che mi sento fare dal mio uomo ogni volta che "mi sistemo"!!! si vede proprio che non ho mai utilizzato molte creme e cremine eh?!!
E' stato divertente il giorno in cui ho detto che basta, mi sarei dovuta munire anche io di una trousse come si deve!  e così, con tanta buona volontà, sono entrata in un Tulipano e mi sono scatenata! chiamata una commessa,ho esordito con un "Vorrei il primer occhi!".. al ché lei mi ha risposto "hai visto Clio makeup vero???! beccata!!
Questa tipa però è stata davvero carinissima, mi ha spiegato un sacco di cose e quali prodotti avere a disposizione (tipo.. meglio un primer viso che un primer occhi se questi non mi sbavano!! echilosapeva??)..e niente.. truccarsi è quasi bello..
e niente, al di là del lato estetico, è davvero bello dopo dodici anni di fidanzamento sentirsi ancora addosso gli occhi del proprio compagno.. anche se ciò non toglie che devo, devo, DEVO fare sport.
 
*detto.. fatto!!

domenica 23 settembre 2012

di dolcezze quotidiane

Settembre è un mese che un po' amo e un po' no.. è un po' come Dicembre, il mese cioè dei buoni propositi, delle partenze e delle promesse; è anche uno dei mesi forse più faticosi.. partire non è facile, quando si deve accompagnare un bambino nella sua partenza, poi, tutto diventa un po' più complicato.
Questo per dire che quest'anno, a differenza degli altri, Mattia ha iniziato a capire il senso del distacco e, se  la giornata di nido la passa allegro e felice.. i primi dieci minuti sembra che sia faccia a faccia con Jack lo Squartatore!!!
Io non ho grandi sensi di colpa.. se  per senso di colpa si intende il fatto che vorrei tenermelo a casa, che mi sento colpevole del fatto che sia là, inpreda a maestre cattivissime che gli fanno i dispetti!!:))
Più che altro sono molto dispiaciuta.. vorrei che lui fosse sempre felice e invece lasciarlo sapendo che in quel momento lui si sente abbandonato mi fa stare un po' malino.. ma insomma.. sicuramente è una fase e passerà.

Questo poi è un momento di crescita meraviglioso.. lo so che per tutti i bambini è così ma ovviamente ogni mamma non può fare a meno di stupirsi dei progressi del proprio pargolo e di rimanere estasiata a ogni suo passetto!!! e io, che sono molto mamma, appartengo al club!

Il fatto è che davvero sembra una spugna.. dal momento in cui si alza (ma anche di notte!!) non c'è un attimo di pausa nelle sue attività.. tutto è una scoperta meravigliosa, di motivi per esplodere di gioia non ne mancano mai e tutto ciò è davvero una grande meraviglia!

Chiaramente ci sono dei momenti di fatica, ma non sto scherzando quando dico che per lo più è bello, mi piace passare il tempo con lui, mi piace il modo contagioso con cui mi trasmette la sua gioia e il suo stupore.. ed è così meraviglioso che proprio a me sia dato il privilegio di crescere questo marmocchietto!

Le nostre giornate sono semplici, sono fattedi giochi, di passeggiate, anche di qualche litigio, ma soprattutto di coccole e allegria.. se non fosse che vorrei mettermi a dieta le paragonerei ad una crostata con la marmellata.. il dolce più semplice e buono che conosca!!

domenica 16 settembre 2012

Si ricomincia

beh, è il secondo post con questo titolo ma è davvero appropriato, dato che domani si inizia di nuovo la scuola (eh già.. non è che il Ministero disponga esattamente tutti gli insegnanti prima dell'inizio dell'anno scolastico no?)
Ora.. ci tenevo a rendervi partecipi del mio immane scazzo di questo fine settimana. Se qualcuno si ricorda.. circa un mese fa ho fatto una vacanza più o meno disastrosa in Sicilia.
Bene.
Questo fine settimana doveva essere un weekend tranquillo e felice dato il matrimonio di mia cognata, per il quale ci saremmo trasferiti due giorni a Cesena, così da goderci la giornata e anche poi la domenica (oggi) per la città e se ci fosse scappato non avremmo disdegnato anche un giretto per la riviera romagnola.
Bene.
Venerdì suona il telefono: si, era il nido.
Mattia-ha-la-febbre-38-e-6-vieni-a-prenderlo

echeccccccazzzzzzzzz'''!!! ehmapporcc ecc ecc ecc.... posso assicurare di aver recitato con diligenza il mio "rosario" personale!

che si fa?

eh no destino crudele, non è che perché Mattia ha la febbre che questo ci impedirà di goderci l'ultimo scampolo di estate no? (ps.. vorrei far notare che il lunedì e venerdì precedenti ho fatto due esami per cui avevo buoni motivi per desiderare questo fine settimana no??)
quindi si parte.
bene

diciamo che abbiamo visto il matrimonio (che per fortuna era in comune e pertanto non è durato troppo a lungo)
Mattia ha fatto il paggetto (amore di mamma!!)


e poi il declino totale

durante l'aperitivo (e che aperitivo... santa Romagna!!! come fai tu gli aperitivi non li fa nessuno!!!!!) la temperatura che sale, sale, sale.

La nostra avventura è terminata lì.. abbandonata la cena luculliana che desideravo ardentemente, abbandonata la prospettiva del pranzo di pesce che  avremmo dovuto fare oggi.. siamo partiti e ritornati a casa ieri notte..
oggi a mezzogiorno al posto del pesce mi aspettava passato di verdura. Stasera minestra. Ieri sera non abbiamo mangiato.

Dai diciamocelo.. NON PUO' essere solo sfiga! Io devo aver partorito il fratello malefico di Stewey Griffin!! presente??? ehdai cazzo!!

Ps.. non datemi dell'egoista: primo perché l'hanno già fatto e vi hanno rubato il posto, e poi perché provate voi a farvi rovinare due vacanze (ok, questa non lo era proprio ma un po' si!!) di seguito! dovete solo provare!



martedì 4 settembre 2012

Ripartiti

Nel senso che è ripartita la normale quotidianità. Se da un lato Mattia proclama ardentemente che lui ogni mattina è deciso ad andare al mare o, al limite, in "pascina", è anche vero che poi alla fine va al nido anche volentieri (ma dato che è il secondo giorno.. diciamo che aspetto a cantare vittoria!).

Quello che sta per arrivare sarà un anno pienissimo.. tra l'altro ci si è messo pure Profumo con il concorsone per cui avrò altri pensieri che mi si prospetteranno.. ma non voglio lamentarmi però di questo.. perché se penso che c'è una possibilità, seppur minima, di riuscire a concretizzare gli anni di studio, beh allora ben venga!

C'è Mattia che è di un logorroico da paura.. non smette neanche quando dorme! poraccio.. le volte che lo sento parlare nel sonno è quando lui dice non so a chi "no no, via via!!".. per il resto è veramente una chiacchiera continua! questo, se da un lato mi rallegra.. dall'altro è sfineeenteeeee!!!!! 

NOTA NEGATIVA: è iniziato il tanto temuto momento di censura. Per una come me, non dire parolacce è peggio che essere a dieta.. non è proprio nella mia natura!! (sarà per questo che Marco dice che sono il suo femmino?!!)

Ma ovviamente.. non posso proprio essere io la causa dei turpiloqui di mio figlio.. così. quando l'altro giorno l'ho sentito candidamente esprimere, dopo che gli era caduto di mano un gioco "Casso, mamma mia!"... beh ho capito che è ora di darci un taglio... così se devo turpiloquiare, lo faccio ancora, ma in silenzio (che cazzo, mica sarà capace di leggere il labiale no?).




giovedì 9 agosto 2012

dai, racconta le tue vacanze!

perché se vai in Sicilia con tutto un bel programmino proprio ben strutturato, ben fatto, del tipo che secondo la tabella di marcia oggi si fa questo e questo, domani si vede quello e quell'altro.. insomma cosa può andare male?? sarà andato tutto benone..

e invece no amica mamma.. ma tu sai già la risposta vero? e sappi che è quella giusta!

ecco, la mia vacanza si può riassumere in una riga.

                  sono-stata-in-Sicilia-ma-i-primi-tre-giorni-ha-piovuto-e-gli-ultimi-tre-il-nano-si-è-ammalato.

ecco. 

No dai, parliamo seriamente. Certo la mia vacanza si è conclusa quando il nano si è ammalato, ma durante i primi tre giorni, pur piovendo, bene o male abbiamo fatto dei giretti e abbiamo visto dei paesi veramente splendidi.. Primi fra tutti Segesta ed Erice, ma anche Trapani, Marsala, Castellammare del Golfo, San Vito Lo Capo (che ha costituito il luogo dell'unico nostro giorno di mare).

Mattia è stato splendido... fino a quando non si è ammalato..

.....ma dico io Sicilia mia adorata... cioè... venire a visitarti era il lume che mi ha guidato tutto l'anno scorso.. la frase che qui si sentiva dire più frequentemente era "dai che tra due mesi, un mese, quindici giorni.. vado in Sicilia!"

capisci? ti bramavo proprio porcavacca.
E tu che fai? mi accogli con ventigradi??? eh no cazzo dai! non si fa! ti credo che poi mi si ammala il nano! cacchio che se me lo dicevi prima prenotavo da un'altra parte!
Pensa che il proprietario del residence dove abbiamo alloggiato (e per fortuna abbiamo preso questo e non una stanza d'albergo!) ha candidamente affermato di non ricordarsi nessuna settimana di luglio così fredda in Sicilia (graziealcazzo ho risposto [dentro di me ovviamente]).

e niente. dopo i primi tre giorni di pioggia che andava e veniva, il quarto giorno compare magicamente il sole! yeah, andiamo in spiaggia.. che poi è vero che quando il sole inizia a picchiare il caldo torna alle stelle! 
Beh, una giornata al mare (e che mare!!) favolosa: Mattia entusiasta dell'acqua, della sabbia, delle onde che fanno "passssshhhh" (trad. "splash"!!).

Dopo una giornata meravigliosa.. tasto la fronte..... e un mi sembra caldo ha ribaltato la vacanza

cazzo non ci sono stati dubbi da subito... trentanove a manetta e corsa dalla guardia medica della zona.. vai di antibiotico ecc ecc... evaff.... e vaff!!!! eh scusate!!! 
 l'ultima sera, prima di tornarcene nella nostra rovente dimora.. ci siamo concessi una cenetta in riva al mare.. lo so, siamo malefici.. abbiamo imbottito bene il nano di tachipirigna in modo che non andasse su il febbrone e ci siamo concessi due ore di aria... il nano credo sia stato felice anche lui.. ha mangiato con noi, e poi si è divertito a inseguire i gabbiani in spiaggia.. 

va bè insomma.. raccogliamo quello che c'è stato di buono e teniamocelo stretto.. ma il prossimo che mi chiede se mi sono rilassata/ricaricata/ripresa con le vacanze lo mandodirettoacagare!

domenica 15 luglio 2012

di vacanze imminenti (o quasi)

Ancora una settimana e poi ce ne andiamo per una settimanina in Sicilia....
domenica prossima a quest'ora saremo nel nostro appartamentino preso in affitto per 7 dolcissimi giorni di relax.. cosa che veramente ci vuole a questo punto..

Quest'anno, fra il lavoro, il mio tato, e cosa non ultima, questa università, che per alcuni versi assomiglia più ad una condanna che ad un'opportunità, dicevo, fra tutte queste cose il tempo per godere delle felicità della mia vita è stato veramente poco, presi come si è dalle necessità e dalle impellenze.

Questa che sta per venire è una settimana molto impegnativa per me.. devo fare assolutamente due esami e devo possibilmente passarli! e poi ci sono relazioni da terminare per essere sicuri di partire con le cose a posto. Insomma, qua da fare non ne manca mai!

Quello che un po' stona, che ogni tanto mi dà fastidio, è il fatto che si insinui fra i miei pensieri quel senso un po' strisciante che quello che faccio in qualche modo possa essere sbagliato.. che prendendo certe direzioni piuttosto che altre io mi allontani da me, dalla mia natura. Questo lo dico perché per esempio il fatto di intraprendere una seconda laurea.. insomma non è che sia tutta sta gran figata eh? e lo dice una che ama stare sui libri.. ma veramente mi sembra a volte quasi di farmi del male a voler essere così ostinata.. anche se so che è per la mia famiglia e quindi, razionalmente vado avanti.

Per il resto tutto ok! qua piove, finalmente! un po' di aria fresca è veramente qualcosa che ci voleva! e poi la casa... procede moooolto lentamente! e naturalmente c'è lui.. lui che è una meraviglia! certo, ne parlo così perché adesso dorme e si sa che quando i pupi dormono le madri declamano lodi!!

In realtà sta tirando fuori un certo carattere il signorino.... la pappa soltanto da solo perché se gliela porgi tu con il suo reverendo cucchiaino lui ti dice no! e la mattina (maledetti geni materni) quattro ore per aprire gli occhi, dopodiché latte, dopodiché si può ragionare! ehh insomma dicevo che iniziava il lavoro duro! però devo dire che veramente mi sento mamma! Non che prima non me lo sentissi eh?

ma il fatto di occuparmi di un esserino unico che sta creando moltissime sfaccettature caratteriali mi fanno sentire appieno il senso dell'essere madre, e, accanto a questo, il senso del rispetto che ogni genitore deve alla creatura che ha messo al mondo.

Bene.. qua si continua un po' a ripassare.. se non mi sentite prima pensatemi sotto una palma a partire da lunedì prossimo! ps.. ovviamente però ci si sente prima via feisbuk!!!
un bacione grande a tutti e buone vacanze!!

martedì 26 giugno 2012

oiaaaa!!!

Oiaaa!! è la richiesta che mi viene fatta ogni sera dal  piccolo abitante di casa..
oia è la storia.. nella sua olofrase (che non si dica che non studio eh?!) lui mi dice "madre cara, smettila di scassare con i tuoi giochi creativi, fai qualcosa di utile e leggimi una storia!

In realtà le storie che leggiamo sono sempre le stesse.... io di tanto in tanto faccio scorta di libretti nuovi.. ma posso tranquillamente affermare che ogni sera, prima o dopo cena... io è lui ci leggiamo  e rileggiamo circa una decina di libri già consunti (altro che acido... prova la bava di un nano su un libro!)....la nuvola Olga, Giulio Coniglio (i miei preferiti!), la Pimpa, stagioni,  animali, colori.. insomma  qua si legge tutto (di tutto quello che può essere alla sua portata!)
Lui li conosce a memoria, come conosce a memoria le canzoncine che cantiamo o che canta all'asilo (e quanto ridere non fa quando "drammatizza" Ci son due coccodrilli?!!).. eppure insieme a oia spesso e volentieri mi dice oa (leggi: ancora!.. nano a te le consonanti non ti piacciono vero?).

Certo.. io tutte queste cose qua "le so"...... so il perché di queste richieste, della rilettura dei libri ecc ecc * ma vivere tutto questo è un'altra cosa...in  nessun manuale ci sarà  mai scritta quanta meraviglia ci può essere negli occhi di un genitore nel vedere questo interesse vivo che attraversa tutto il corpo di un bambino (non so i vostri, ma il mio tra una pagina e l'altra si muove e ride dimostrando in pieno il suo entusiasmo!)..
e tutte le parole che impara, e quelle che non sa pronunciare ma sa a che cosa si riferiscono...

E soprattutto il fatto che la lettura sia un momento così speciale, così bello, un angolo tutto nostro in cui si possono condividere cose così piccole............ eppure così grandi.

Se a qualcuno può interessare sto leggendo un libretto abbastanza facile e veramente interessante a tal proposito: R. Cardarello, Storie facili e storie difficili, valutare i libri per bambini. Se avete voglia secondo me è un libro che vale la pena leggere perché mette a parole tante cose che si pensano su cosa valutare nella scelta di un libro, nelle modalità di lettura ecc.. uno spunto in più non fa mai male!

giovedì 14 giugno 2012

18

già...
solo per dirti auguri amore!
io lo avverto, che il filo che ci unisce si sta man mano allungando, e va bene così..
mi piace vederti correre, ridere, giocare, parlare, cantare, chiamare tutti, salutare con le tue manine cicciottose..
mi piace il modo vero con cui ci coccoliamo, e quando esplodi di gioia per le piccole cose! Il modo in cui mi chiami e con le tue micro frasette mi rendi partecipe delle tue mirabolanti scoperte!
Certo, iniziano ad emergere i primi conflitti.... per farti fare le cose devo assolutamente cercare di assecondarti.. quando ci laviamo le mani, se non sei tu a decidere che è ora di chiudere l'acqua, scoppia una tragedia greca! se ti dico che dobbiamo andare a casa e tu non vuoi, ti distendi per terra in mezzo alla piazza in una sorta di resistenza passiva che manco il Dalai Lama..


speriamo bene.... mi sa che è adesso che inizia il lavoro duro.....

venerdì 11 maggio 2012

al mio bambino

ciao amore mio..
il giorno della festa della mamma si avvicina e anche tu ti sei presentato a casa con un dolce pensierino per la tua mamma.. che naturalmente non ha fatto altro che ammirare per tutto il giorno!

Quello che però vorrei dirti è che non sei tu a dovermi (semmai esista un "dovere") dire grazie.. la verità è che sono io che non ti ringrazierò mai abbastanza per avermi regalato e per regalarmi una quantità d'amore e di dolcezza infiniti.. grandi come il cielo, come il mare.. infiniti come le stelle dell'universo.

Amore mio.. stasera mentre ci addormentavamo abbracciati (fncl Tata Lucia!  ohhh!!) non riuscivo a non pensare a come tu sia capace di dare un senso più alto di tutti alle mie giornate.. ogni fastidio sparisce quando sono con te.. e non è solo un modo di dire!

Sarà che hai una risata contagiosa.. saranno i tuoi occhi vivi, lucenti, le tue manine indagatrici, i tuoi piedini (se penso che potrai raggiungere quota 45 di tuo papà rabbrividisco!!)... sarà il sorriso che regali al mondo dal momento in cui ti alzi al momento in cui vai a nanna..

io non credevo che l'amore potesse raggiungere vette così alte e limpide.. non credevo che sarei potuta sprofondare nel profumo dolce dei tuoi capelli, del tuo respiro, non credevo che avrei potuto provare la paura di perdermi in qualcun altro.. eppure è successo... con le tue manine ogni giorno mi accompagni nel tuo mondo, dove esistono solo farfalle, cani, formiche, secchielli d'acqua.. e dove il cielo è azzurro, e puoi correre e cadere, rialzarti e ridere.

E allora, come potrei chiedere a te un grazie? Grazie lo dico io a te, e non una volta, ma un'infinità di volte.. grazie per regalarmi quell'amore senza confini, senza paure, senza riserve.. per farmi scorgere quel mondo perfetto e dolce nel quale abita il tuo cuore..
ti amo immensamente cuore mio..
la tua mamma

giovedì 10 maggio 2012

di progetti, di felicità........& di stanchezza!!

buongiorno a tutti!
Credo che se dovessi trovare un termine per definire quest'anno sarebbe sicuramente stanchezza!!
Ma detta così sembra che il mio anno (pensa come sono maestra inside!! maggio mi pare la "fine" dell'anno!! deformazione professionale!!)
dicevo.. sembra che il mio anno sia stato per lo più negativo.. invece la mia è la stanchezza bella, di chi è soddisfatto perché sa che sta costruendo qualcosa!
C'è da dire però che anche se bella, sempre stanchezza è... e quando inizio a guardare voli low cost su internet so che sto raschiando il fondo della botte!! Ricaricarsi non è facile.. certo, non lavoro in miniera ma  tutte voi sapete com'è la vita col nano.. bellissima ma senza momenti di pausa!
Il mio omino bassetto è una gioia grande.. non immaginavo che l'acquisizione del linguaggio fosse così veloce.. certo lui è un chiacchierone e quindi me ne accorgo prima, ma davvero è splendido poter comunicare con lui.. impara parole e paroline tutti i giorni! Le news sono occhi (ochiiii) bocca (oa) e naso (nao)!
Mi sono stupita l'altro giorno che, da un semplice gioco qual era aprire e chiudere le manine abbia imparato in concetto di aprire e chiudere! che meraviglia... adesso quando apriamo l'omogeneizzato di frutta (prutta!!) (ehh lo so, ma non ci ho voglia di grattuggiare la mela, mi sono rotta!!!) passa due minutini a dire pepo (aperto) e cuso (chiuso) aprendo e chiudendo il barattolino!
e l'altro verbo che ha imparato è lancio!! (ancio!!) con il quale ci dilettiamo nel lanciare i sassolini nel fiumiciattolo vicino a casa nostra.. insomma, una meraviglia!
Unica pecca: ha imparato anche a dire no e mio (nb. "mio" non l'avrebbe imparato se mia mamma non lo avesse fatto giocare a "mio" e tuo".. adesso tutti i giochi del nido, a detta delle maestre.. sono "suoi"!
La casa prosegue,... abbiamo preso contatti con il geometra, il muratore e l'elettricista, ma finché non c'è il progetto c'è poco da fare.. speriamo che questo benedetto progetto ce lo approvino a breve!
Ultima, ma non ultima news.. abbiamo prenotato le vacanze!! questo lo potrei considerare come la luce in fondo al tunnel! si tratta di stringere i denti ancora un pochino!! un bacione grande!!!

lunedì 23 aprile 2012

Buon lunedì a tutti!
Mi dispiace non riuscire ad aggiornare spesso, a non essere tanto presente.. siamo presi da tante cose ed è difficile riuscire a ritagliare degli spazi..
Questo è un periodo molto bello anche se molto intenso... a volte ho paura che qualcosa mi possa sfuggire dalle mani.. pensieri sulla casa, sull'università, il mio cucciolo! E' tutto bello e tutto faticoso.. alle dieci sono stremata!! IO, che prima di mezzanotte e mezzo non se ne parlava di andare a dormire!! mah, come si cambia!!
Il mio cucciolo cresce e tutti i giorni ne combina una!! Povero, del resto sarebbe preoccupante se non fosse così! solo che ci sono dei giorni in cui mi piacerebbe avere una casa veramente pulita.. invece qua spesso e volentieri non ci si sta dietro a tutto! generalmente prendo il tutto con un sorriso, ma ci sono altri giorni in cui invece vorrei che comparisse un folletto dotato di un Folletto e mi sistemasse la casa mentre io me ne sto sdraiata sul divano a guardarmi i  Griffin e American Dad!! eh già, solo programmi di un certo livello da queste parti!!
Ma non lamentiamoci, questa è la vita da mamma, soprattutto con bambini piccoli! e so già che poi mi mancheranno questi momenti!!
Se devo essere sincera i momenti più belli in assoluto che passo con Mattia sono due: quando lo vado a svegliare al mattino e quando lo prendo dal nido! le braccia sul collo di lui quando sa di nanna e di giochi sono di una dolcezza infinita.. e tutti gli abbracci, i giochi che facciamo, le parole che ci scambiamo.. è tutto così bello, anche se stremante!!! 
parole, parole, parole!! qui ne impara una dietro l'altra.. ed è così buffo nel suo modo di cercare di vedere come modulo la voce, articolo le labbra... che poi a modo suo ma si fa  capire un sacco!
e poi ha scoperto internet! o meglio youtube! sappiate che nella sua playlist al momento c'è Uga (La bella tartaruga), Il katalicammello, Volevo un gatto nero e Icco (!l coccodrillo come fa?).
Che poi, del coccodrillo abbiamo il libro e quindi si deve leggere!! grazie libretti e chi vi ha inventati.. che grande modo di usare il tempo!
Volevo terminare raccontando delle sue acrobazie! me lo ritroverò al Cirque du Soleil tra qualche anno! si perché sua maestà il nano, non contento di salire sulle sedie, sulla libreria e sul seggiolone, ha iniziato a salire sul cavallino che hanno regalato i nonni materni.. ma non come fanno i bambini con una gamba da una parte e l'altra dall'altra.. ma in piedi sulla sella! eh già, il pericolo è il suo mestiere..
un bacione a tutti e buona settimana!





venerdì 30 marzo 2012

quasi sedici

amore, sei ufficialmente un pupo teenager!!!!

hihhi il nano è esploso!!
lo so, forse mi devo aspettare quantomeno per tutta l'infanzia di cotali esplosioni, ma veramente questi pupi regalano una marea di emozioni!!

la grande news è che finalmente dice mamma!!!!! e l'altra seconda news è che dà i baci! i baci veri eh? quelli con lo schiocco!!!! mamma mia come cresce veloce.. a volte l'impressione che ho è che debba sfuggirmi dalle mani!

A scuola l'altro giorno parlavo con la mia collega del fatto che uno dei lavori più grandi delle mamme è quello di lasciar andare i propri figli.. lo capisci da quando partorisci che quello è il tuo destino.. con amore concepisci e con amore lasci andare, perché è giusto così.. anche se non è affatto detto che sia semplice!

Mattia da questo punto di vista non mi lascia sinceramente tanta scelta... lui è in piena fase esplorativa, è assetato di conoscenza, di dare un nome alle cose, di ripetere, di correre..

Fa fatica a darmi la manina.. diciamo che mi porge il palmo reale solo se si trova in una situazione strana, non conosciuta.. per il resto, casa, nonni parco... ci sono troppe cose da sperimentare per tenere la mano alla mamma!

Naturalmente con le prime esperienze e le prime scoperte.. sono iniziate le prime sbucciature e bottarelle.. per adesso niente di grave! qualche volta piangnucola un attimo, ma solitamente non fa una piega e ricomincia a rifare quello che stava facendo!

e quanto parla!! oggi la maestra del nido mi ha detto "diventerà un gran chiacchierone!!"... ma va?? non l'avrei detto considerando il grado di chiacchiera quotidiana! è veramente commovente il modo in cui osserva le mie labbra per capire bene quello che sto dicendo... ma tartaruga è ancora uga, Winny è Uiui... Pimpa lo dice abbastanza bene! e poi c'è bobo (biscotto) uaua (acqua), uàuà (=papere= qua qua!!)..

questo è il lato bello.

poi ce n'è un altro.

Il nano, insieme a innumerevoli pregi... sta facendo emergere un caratterino piuttosto deciso.. se qualcosa non gli va, non è così tanto facile fargliela fare eh? e se gli si dice "non aprire il forno!-non aprire il frigo!- non mettere le dita nella presa (caxxo perché le devi mettere li??? perché???)... lui.. ti sfida.. lo fa guardandoti negli occhi l'infingardo!!!
se per caso qualcosa proprio non gli va poi... inizia un dramma degno dell'esorcista! io da brava mamma mi assicuro che stia sul tappeto oppure con la testa già a terra in modo che non si faccia male e poi lo lascio rotolarsi e lamentarsi.. farò mica male? gli creerò dei traumi????

La sera, però, è diventata un momento particolarmente piacevole.. quando a 5 mesi avevo iniziato a comprargli un po' di libretti cartonati non avevo notato un particolare interesse verso tali oggetti.. e già mi immaginavo la sua indifferenza nella vita (eh già, sono una mamma serena e senza timori eh??!) invece, tra lui che crescendo diventa sempre più interessato alle figure, alle parole, al dare significato al mondo, tra il fatto che comunque i libretti gli sono sempre stati proposti, la lettura è diventata un momento quotidiano.
Certo, non mi entusiasma leggere e rileggere ogni sera la solita storia (anche perché è lui che sceglie i libri eh??), ma vedo l'interesse vivo nei suoi occhi e quindi sopporto serenamente!:-)

un bacione a tutte voi che passate di qua e grazie per commenti che mi lasciate!

domenica 11 marzo 2012

di progetti

Ogni tanto mi sorge il dubbio, o anche l'"amara" constatazione, di essere estremamente monotona, nei discorsi e negli argomenti. Chiaro, non potrebbe essere altrimenti dato che il centro della mia vita ora più che mai è la mia famiglia, e ho come il dubbio che lo sarà sempre!
Quindi tante volte non dico proprio tutto quello che mi viene in mente, ma qui però posso vero?? Che quello che mi gira per la testa in questi giorni sostanzialmente si riduce a una considerazione: la mia vita, tra famiglia, lavoro e università, è veramente un casino! ma in realtà, ho poco da lamentarmi, perché la fatica è in funzione di quello che amo, e ogni momento della mia vita è ben speso, tutto sommato..
Il fatto è che va tutto bene, è tutto piuttosto faticoso, ma è così che deve essere!  e poi magicamente si ritrova un piccolo spazio, mentale e di tempo, per pensare a sè (come adesso per esempio), a dove si sta andando e a cosa si vuole! e si pensa ai progetti che fino a qualche anno fa potevano sembrare fuori da ogni portata e che invece stanno prendendo forma! 
da queste parti infatti si parla di casa! nel senso che si parla di rogito, mutuo, casa nostra insomma! ed è veramente bello, questo pensiero ha il sapore dolce della conquista, è il riassunto del nostro lavoro, dei nostri obiettivi e del nostro comune sguardo verso la vita..
E niente, non c'è altro da dire, ma molto, molto da fare.

martedì 28 febbraio 2012

arretrati naneschi - il carnevale

mamma mia, non mi sembra vero di essere arrivati a marzo.. o quasi...
questo è stato un mese super faticoso, ma per fortuna è passato e ora si sente già l'agognato profumo della primavera! chi prende la macchina come me alle sette sa quanto bello possa essere il fatto che il sole stia sorgendo e non sia solo la radio sparata che ti mantiene con gli occhi aperti!
e tutte voi potete condividere con me la bellezza di avere qualche ora di sole in più per far uscire i cuccioli a respirare un po' di aria.....che aiuta anche a farli beatamente crollare alle otto e mezza di sera! ahhhhhh decisamente bella la primavera!

ma tutto sommato tante cose si possono raccontare anche riguardo al periodo appena trascorso.. perché è vero che siamo in quaresima, ma anche noi, nei vari barlumi di salute, abbiamo festeggiato il carnevale!
ebbene si, muniti di allegria e tanti coriandoli, abbiamo fatto la nostra apparizione ai carri mascherati della zona (salvo poi mantenere il giubbotto tutto il tempo perché davvero faceva freddissimo!)

et voilà!! non è veramente un bel piratino??


abbiamo assistito ai carri insieme ai nonni..


ma decisamente il momento migliore è stato il ritorno a casa!


di solito non lo lascio scorrazzare senza pantaloni a febbraio, ma era davvero impossibile contere la sua voglia di tuffarsi fra i coriandoli di cui eravamo pieni..e si, l'aspirapolvere è stato un dramma.
amore, che bello che sei!



lunedì 13 febbraio 2012

questo è un periodo veramente faticoso..
Mattia è un angelo.. è una settimana che va avanti con febbre, tosse, mal di gola, e un pediatra che si degna di guardarlo solo dopo che siamo stati in pediatria, e nonostante tutto i momenti di grandissimo scazzo sono pochi (anche se, devo dirlo, domenica è stata una giornata tremenda!!!).
In tutto questo mettici che devo chiedere una settimana a scuola perché ho esaurito la riserva di disponibilità di nonne (me l'hanno tenuto tutta la scorsa, non ce la facevano anche per questa), mettici che sono stata bocciata ad un esame (eh ma che cazzo!!), mettici che se chiedi una cosa all'università i prof hanno quel certo gusto sadico di metterti i bastoni tra le ruote e dirti no!
insomma... non vedo l'ora che finisca questo febbraio, ma anche questo inverno.. e che arrivi presto la primavera e soprattutto l'estate.. che ho voglia solo di starmene spiaggiata a prendere il sole.

sabato 4 febbraio 2012

quattordici mesi

tu corri, ridi, scappi...

prendi la mia mano, birbante, solo quando ti serve un aiuto..

hai sete di conoscere, di dare un nome a tutto quello che vedi..

fissando la mia bocca con un'attenzione totale..

ti piace sfogliare tutti i libri che trovi per casa (tanto li rimette a posto mamma no?!!)

mi guardi con quell'aria furbetta quando vuoi che giochiamo a scappa e prendi!!

tu mi chiami papà, e non importa, io ti amo lo stesso, mio splendido tesoro!

tu hai quattordici mesi, e sei il mio piccolo fiore che ogni giorno mostra un petalo nuovo.

venerdì 27 gennaio 2012

progressi

caspita, questo è veramente un periodo molto faticoso tra scuola e università (e ovviamente famiglia) ma sarebbe davvero un peccato se non buttassi giù due righe su questi ultimi venti giorni!
Lo so, tutto quello che sto vivendo rientra nelle normali fasi di crescita, ma come si fa a non rimanere meravigliati di fronte alla perfezione della natura che scandisce e guida le tappe di crescita?
Che cammina l'ho già detto, ma adesso il nano è super movente, nel senso che pure vorrebbe correre, salvo schiantarsi al suolo, perché mammina per fargli entrare quei maledetti calzini antiscivolo per il nido ha comprato delle scarpe di tre misure più grandi. E no, non ho tempo di metterglieli arrivati al nido, quindi ho optato per questa soluzione! sono un genio.
Ma la cosa più fantasmagorica è che lui parla!!!
A modo suo s'intende, però è un super spasso!!  allora, in ordine:

Mattia, come fà la gallina? COCOOO''  che nei giorni migliori diventa COCOEEEE''!
come fà il cane? BAUUUUU!!
e la pecora? BEEEEEE!!
e li leone? (qua non saprei come trascrivere.. diciamo che si tratta di un suono gutturale che rende molto più del mio "roar" il verso!!)
e poi c'è l'immancabile PAPPA, che ha un milione di significati: da papà, pappa, palla, scarpa e mamma! eh già, lasciamo perdere l'ingrato, a tal proposito!
e poi c'è l'orso Tigro, l'orso Toto e l'orso Teddy, che hanno dei nomi specifici ma che io non riesco a pronunciare (Tigro è "Otuo" con la o chiusa più o meno!)
e poi conosce il nome del mio cane  Pippo, (Upo) del cane dei nonni paterni Siria (Ia), sa dire Zia (Ia), latte (tete)..
a tutto questo si aggiunge un altro piccolo particolare.. la scoperta del proprio corpo.
Ebbene si, alla fatidica domanda dov'è il pisellino???? il pupo procede con una rotazione della schiena di novanta gradi per andare a constatare se la parte in questione è ancora attaccata, provando a strattonare il bigattino  per verificarne la saldatura e ridere contento del fatto che tutto è in ordine!

Che grande meraviglia

venerdì 6 gennaio 2012

sorrisi

Sono stata dai miei questa settimana. Una pseudo vacanza nella quale ho avuto modo di riposarmi e studiare un pochino per gli esami che stanno per arrivare. Il nanetto, manco a dirlo, è stato coccolato e straviziato da un nonno malaticcio, uno zio matto e una nonna innamorata!
Per me è stata una settimana abbastanza rilassante perché il nanetto tra un braccio e l'altro non si è mai annoiato ed è tornato a casa  con tante acquisizioncine nuove. Ma la cosa più bella di questa settimana passata dai miei è stato riscoprire dei sorrisi che mi ero totalmente dimenticata, e sto parlando di quelli di mia mamma. Spesso e volentieri è stata lei ad addormentare la belvetta con la canzoncina dell'ape Maia, e praticamente lo ha tenuto in gran parte lei... quattro giorni non-stop di nano sfiancherebbero chiunque, ma lei ha sempre mantenuto il sorriso, sempre allegra, sempre disponibile senza mai un micro cedimento (io due volte mi sono arrabbiata con Mattia questa settimana, che fa anche un po' di capricci!). Una sera, mentre lo stava addormentando, e lui, birichino, con la coda dell'occhio la guardava per nulla assonnato, gli ha mostrato un sorriso che mi ha rimandato indietro di vent'anni, perché sono gli stessi che faceva a me e ai miei fratelli quando eravamo piccoli, e che poi si sono in parte persi nel tempo, per i problemi che magari si sono sommati, perché forse è solo nell'infanzia che si riesce a dare ciò che si ha di meglio, non lo so. Fattostà che, anche se un piccolo nodino mi si è stretto in gola, sono stata tanto felice di vedere quello che ho visto, di sentire quello che ho provato. E sono contenta di aver dato ai miei un nipotino.

domenica 1 gennaio 2012

duemiladodici

beh, quest'anno mi sono arrivati via sms auguri alquanto divertenti!!
uno su tutti, il sommo, scritto evidentemente da un poeta.....

a volte, quando piangi, nessuno nota le sue lacrime..
a volte, quando ridi, nessuno nota i tuoi sorrisi..
.... prova a scoreggiare, vedrai come si gireranno tutti!! buon 2012!! 

 beh, dopo questa perla di saggezza (come la poesia del poeta stitico, la sapete no?) vorrei scrivere come è andato questo capodanno! se l'altro è passato a casa, fra una poppata e l'altra, un pannolino e l'altro, e un compagno malaticcio, questo è stato decisamente molto divertente e ha rivelato l'indole da futuro sballone del mio pupone, che sicuramente ha ereditato lo stesso gene che ha mio fratello, ma andiamo avanti.
Insomma, dopo che il regale nanetto ha trascorso una giornata a dir poco scazzosa immaginavo che se fossimo arrivati alle otto, alle otto e mezza saremmo dovuti tornare a casa!
Invece siamo arrivati con mezz'ora di ritardo a casa di amici, dotati di un nano quattrenne e di una nana tremesenne, eravamo gli ultimi ovviamente e dati per dispersi.
Insomma, per dire che non era partita tanto bene.. ma una volta entrato a casa, sarà che ha iniziato a vedere tutte quelle persone nuove, sarà che l'altro nanetto era una fonte di divertimento senza pari, e aveva una quantità di giochi da far paura!!! insomma l'omino ha iniziato a discazzarsi e finalmente abbiamo trascorso una serata veramente felice e allegra....... solo che, gioca di qua, gioca di là..... brinda la mezzanotte..... gioca ancora un po'.... insomma è andato a dormire che era l'una meno un quarto!! Tra me e me pensavo che oggi sarebbe stata una pessima giornata, ma invece il piccolo, dopo aver fatto un pit-stop alle nove per fare rifornimento di latte, ha continuato a dormire fino a mezzogiorno, poi due ore nel pomeriggio e infine alle nove è andato a dormire... una pacchia devo dire..

non so, sarà che sono lontana da entrambi i terrible two (months e years), ma davvero essere mamma è (quasi) solo un piacere...

.. e poi.......

insomma, come dicevo c'erano anche due nanette di tre mesi..
una mia amica è incinta..
un'altra ha da poco partorito..

non posso, non si può adesso, ci sono altre priorità che devono venire prima...
ma che voglia di pancia che ho.


BUON DUEMILADODICI  A TUTTI!!